Home » Le anteprime mese per mese » Analisi: Anteprima di febbraio 2013 – Panini

Analisi: Anteprima di febbraio 2013 – Panini

Continuiamo l’analisi delle novità che ci vengono proposte questo mese con la casa editrice italiana più prolifica in assoluto: la Panini. Vorrei iniziare da un articolo riguardante il progetto Marvel Now! proposto a pagina 20. Su questo articolo ho due riflessioni da fare. Primo. Tale MML, scrittore del suddetto articolo, chiede ai lettori, o meglio intima ai lettori, di non chiamare “reboot” il progetto Marvel Now!. Perchè questo non è un reboot, è un rilancio. L’infinita arroganza Marvel-Disney giunge qui al suo apice. “Noi siamo la Disney, siamo pieni di soldi. Non facciamo cose da pezzenti come i “reboot”, noi facciamo i “rilanci””. Questa linea di pensiero, in chiaro finto sdegno della politica DC, merita da sola un mare di insulti. L’idea di fondo è “Noi siamo migliori della concorrenza. E non dimentichiamoci che siamo pieni di soldi.” Dunque. Lo sappiamo che siete pieni di soldi, e forse siete gli unici ad esserlo in un mercato in crisi. Ma non ponetevi sopra un piedistallo. Per favore. Dopo la defecazione cartacea che è stata Fear Itself; dopo aver ucciso Nick Fury Senior; dopo aver fatto prendere il suo posto a un tale uguale a Samuel L. Jackson, presunto figlio di Nick Fury Senior che però si chiama pure lui Nick Fury; non ve lo potete permettere. E infine arriva il “rilancio”. In pratica alcune testate ripartiranno da 1, nasceranno nuove serie regolari, cambieranno dei costumi, l’universo verrà svecchiato per attirare nuovi lettori e, sperabilmente, verrà licenziato per demerito Dan Slott. Un reboot, insomma. Siete uguali a tutti gli altri. Solo con più soldi. Secondo. L’articolo prosegue con l’annuncio che in occasione di Marvel Now! alcune testate verranno rese monografiche. Ben arrivati! Finalmente potremo comprare la testata Devil senza dover prendere per forza pure Ghost Rider. Se il prezzo di copertina calerà di pari passo con il numero di pagine degli albi questa potrebbe rivelarsi la migliore idea editoriale del decennio.

Ma passiamo alle novità. La prima è Marvel Now! Point One. Un volume da 56 pagine  che dovrebbe presentare il nuovo universo Marvel. Beh, di certo non sarà prolisso. Questo volume probabilmente inutile bisognerà tuttavia comprarlo, temo, perché dovrebbe/potrebbe servire a farci capire quali nuove testate varrà la pena seguire. Dovrebbe essere una sorta di trailer, ma non aspettatevi nulla di che.

C’è poi la consueta sfilata di serie regolari, ristampe inutili e una nuova serie (Il soldato d’Invernoche sarebbe interessante leggere anche solo per capire come si colloca nella continuity dettata da Fear Itself. “Bucky non è morto, ha solo rinunciato alla sua vita per tornare a essere l’arma segreta più potente del mondo”, provo emozioni complicate da descrivere nel leggere queste righe…

A questo punto arriva quella che secondo gli editori, immagino, doveva essere la notizia del secolo. La ristampa di House of M. Dunque. Dell’argomento ristampe parleremo in altra sede. Mi limito a dire che, dopo lo spillato, l’Omnibus e la raccolta da edicola, forse non c’era la necessità anche di questa edizione. Di certo chi non ha avuto modo di procurarsi a suo tempo una delle tre versioni di cui sopra comprerà questa, ma non era meglio fare in modo che non si esaurissero le precedenti? Almeno la stampa da edicola? Stesso discorso per Civil War in arrivo a fine anno. Nessun possedente dell’Omnibus comprerà questa edizione economica e incompleta, e la maggior parte dei non possedenti avrebbe preferito comprare l’Omnibus piuttosto che questa edizione economica e incompleta. Bah.

Niente da segnalare nella sezione PANINI COMICS (diciamo le cose non Marvel) tranne Zaya, anche se visto il prezzo probabilmente sarà meglio sfogliare il volume prima di ordinarlo ad occhi chiusi.

La sezione manga ci riserva invece… un’altra RISTAMPA! Trattasi in questo caso di Ken il Guerriero, i cui diritti sono probabilmente stati raziati dal corpo morente della D/Visual. Per carità, in questo caso forse aveva senso riproporre un’altra incarnazione di un fumetto che ha oramai trent’anni, però mi lascia perplesso che la notizia bomba del mese sia, per l’ennesima volta, una ristampa. Il tutto è accompagnato dagli speciali inediti in italia dai quali, mi è parso di capire, sono stati tratti gli ultimi lungometraggi animati. Ma a questo punto una domanda sorge spontanea: non si poteva pubblicarli nello stesso formato della serie classica? Così, giusto per dare continuità all’edizione. Nuovamente. Bah. In seguito non c’è nulla di esaltante. L’ennesimo survival manga stile Battle Royale, l’ennesimo shonen con “i potenti guerrieri e i golem di roccia”, un nuovo fumetto dall’autore di Black Lagoon che a leggerne la trama ti aspetti sia una serie da millemila numeri e invece è un autoconclusivo. Ah! Quasi dimenticavo Io sono un Lupo. Non commettete il mio stesso errore. Dimenticatelo del tutto, non solo quasi.

Degnissimo di nota è invece il volume The art of Kiki’s Delivery Service, assolutamente da non perdere nonostante il prezzo (25€). Spero vivamente che questo volume sia il primo di una lunga serie, dato che la maggior parte degli artbook dei film di Miyazaki sono inediti in italia. Se tra un artbook di Naruto e l’altro ogni tanto ci infilano uno di questi ci fanno un gran favore.

Annunci

3 thoughts on “Analisi: Anteprima di febbraio 2013 – Panini

  1. La Marvel già anni fa aveva pensato di sostituire gradualmente le sue testate regolari con le testate “Ultimate”, poi grazie al successo di grandi cicli come “HoM” e “Civil War” erano riusciti a salvare la situazione, ora invece da almeno 2/3 cicli narrativi recenti il massimo che ci si può aspettare è la mediocrità, reboot o meno serve una svolta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...