Home » Le anteprime mese per mese » Top15 delle anteprime di Ottobre

Top15 delle anteprime di Ottobre

Bentornati a una nuova classifica! La classifica delle 15 novità più succose presentate nei numeri 266 di Anteprima e 196 di Mega. Il mese scorso è stato un mese interessante e, devo ammettere, anche questo non è da meno, con addirittura qualcosina che ho dovuto tralasciare. Ma alla fine era proprio questo lo scopo della Top15: fare delle scelte e, nel caso, commentarle assieme. Però prima, come di consueto, un paio di commenti estemporanei.

topolino_3019

La copertina di Anteprima è questo mese stranamente eloquente. Stranamente mica tanto, in realtà, perché Panini questo giro festeggia quello che probabilmente sarà il suo traguardo più grande per parecchio tempo: a partire dal numero 3019 Topolino cambia editore e passa da Disney Italia (che a questo punto credo cesserà di esistere) a Panini Comics. Traguardo di indubbia importanza che satura i due editoriali di MML e di Sara Mattioli che non riescono a tenere a freno i gongolamenti, e come dargli torto? Con ogni probabilità Topolino è uno dei fumetti, o meglio uno degli universi fumettistici, più importanti di sempre al cui arrivo in una nuova casa editrice si porta con sé anche tutti i comprimari, primo tra tutti Zio Paperone. Quindi bravi, bel colpo. A questo punto vorrei però porre due riflessioni. Una un po’ maligna, devo ammetterlo. In primis la domanda che farei è: sono l’unico a pensare che Panini, con l’immensa mole di albi pubblicati (secondo MML siamo a quota 1700 all’anno), stia perdendo colpi? Tra posticipi, rimandi, correzioni, cancellamenti… boh, una parte di me ha come l’impressione che non ci stiano più dietro. Magari è solo un’impressione. La seconda, quella maligna, è la seguente: ma non esiste un qualche tipo di legge, chessò tipo l’anti-trust, che impedisca questo tipo di fusioni-assorbimenti-contratti e via discorrendo? Insomma. Siamo realistici, si sta andando verso il monopolio. Fate i vostri conti. La chiudiamo qua, degli editoriali di Mega come di consueto ne parliamo nella seconda parte della Top, ora è tempo di novità.

15) Thor – Dio del Tuono 7 e Iron Man 7 Lego Variant Edition (Panini Comics)

Thor-God-Of-Thunder-14-LEGO-Variant

Lo so. Non sarà nulla di che. Alla fine si tratta pur sempre di nuovi numeri di serie regolari. Ma… Avete visto quanto diavolo sono belle queste copertine? Da sole meritano l’acquisto dell’albo (e se arrivo a dirlo di Iron Man…). Lo sapete, non sono proprio del tutto favorevole a questo morboso proliferare di variant cover (e ve lo dico avendone comprate, nonostante tutto, anche troppe) ma queste sono semplicemente troppo belle. Una parte di me spera che questa cosa continui e che facciano una Lego variant di ogni testata Marvel Now!. Sarebbe bellissimo.

LegoIronMan

14) Invincible e Invincible Universe (Saldapress)

invincibleSaldapress non si smentisce e rimane salda nelle sue posizioni. Mammamia che brutta battuta. Scherzi a parte, ha puntato una volta sul cavallo fortunato e non si schioda da lì. Quel cavallo si chiama Robert Kirkmann e, allo stato attuale, sembra che se chiedesse un rapporto sessuale l’intera comunità fumettistica si metterebbe rispettosamente in fila con le braghe calate. Per carità, The Walking Dead lo sto leggendo e mi sta abbastanza piacendo (anche se a mio avviso non è il capolavoro che tutti lasciano intendere), ma non bisogna dimenticare che il caro vecchio Kirkmann ha firmato anche la sua bella dose di porcate. Come tralasciare in questo senso Marvel Zombi? Brividi lungo la schiena. Comunque. Non sono un grande fan di Kirkmann, come si sarà capito, e quindi non credo che prenderò nulla di questa iniziativa, ma credo sia bello che Saldapress riesca, dopo anni di paludi editoriali, a proporre l’intero Invincible Universe al mercato italiano. Si spera finalmente con una certa continuità.

13) Avengers – La crociata dei bambini (Panini Comics)

Non ci siamo ancora arrivati perché mi sono arenato con Planet Hulk (chiedo scusa, ma è davvero davvero fatica) ma di questa saga, a tempo debito, parleremo nella rubrica Storia dell’Universo Marvel. Scritta da Allan Heinberg e disegnata egregiamente da un Jim Cheung in ottima forma, questa storia segna il ritorno di Wanda Maximoff alias Scarlet nel Marvel Universe e rappresenta, in virtù di ciò, uno dei punti fondamentali della road map ideale verso AvX. Originariamente era stata pubblicata nei quindici numeri di Vendicatori: La Leggenda che credo siano ormai di difficile reperibilità, ora viene ristampata in volume unico. 240 pagine in continuity a 18 euro, ci sta. Non è un acquisto obbligato, però ci sta.

12) Novità Bookmaker Comics (Bookmaker Comics)

bookmaker-comicsBookmaker comics annuncia, a pagina 128 di Anteprima tre nuove pubblicazioni (tre volumi unici a quanto mi pare di capire). La prima è Love Me like a Psycho Robot, che si preannuncia demenzialmente assurda, poi abbiamo Midnight Eyes, survival(?), e infine Monograff, “la prima grafich novel dedicata alla street art”. Tutti e tre i volumi sono cartonati, hanno un numero di pagine che va dalle 50 alle 70 (poche) e costano tra i 7 euro e 99 e i 12 euro (tanti). Ma questo alla fine è un problema relativo, nel tempo ho visto e fatto di peggio. Il progetto sembra interessante e meriterebbe di certo più spazio senonché… Senonché qualcuno mi deve spiegare a che gioco sta giocando Bookmaker Comics. Mesi fa scrissi le recensioni dei primi numeri di Nerd Bash e dello spettacolare Fucking Frogman, attendendo il secondo numero per scrivere quella di Land of the Brave. Ma dove diavolo sono finiti i numeri due? Per quanto sul sito dell’editore risultino acquistabili (http://www.bookmakercomics.com/bookmakercomics_com__shop.htm) Bookmaker non può sperare di stare in piedi, non può sperare di ricevere la fiducia che certamente merita, senza un apparato di distribuzione capillare efficiente. È semplicemente assurdo anche il solo supporre che ogni volta che viene stampato un nuovo maledetto spillato da 3 euro il cliente vada online e se lo faccia spedire, con tutto quello che comporta. Peccato davvero, perché questa nuova realtà editoriale italiana mi aveva ispirato non poco (vi rimando qui e qui alle due recensioni di cui vi parlavo) e questi tre albi avrebbero potuto raggiungere una posizione ben più alta in classifica e invece si fermano qua. Attendo speranzoso un cambiamento.

11) Magneto: Testamento (Panini Comics)

magneto testamento

Magneto è uno dei personaggi più interessanti e allo stesso tempo più intricati del complesso sottobosco mutante e lo è a maggior ragione se si considera la sua personale evoluzione nel corso del tempo. Da ragazzino ebreo deportato, ad amico e compagno di Charles Xavier, a teorico e pratico della supremazia della razza mutante (dettaglio interessante, questa specularità tra il giovane e il vecchio Magneto), per poi redimersi e tornare dalla parte dei buoni. Testamento è una miniserie originariamente di cinque albi già pubblicata in Italia nel formato 100% che ora ritorna disponibile nell’economicissimo formato Marvel Best Sellers. Personalmente non la conoscevo e da un lato mi ispira non poco, ma una parte di me francamente non può che essere preoccupata: raccontare una storia sul giovane Max nei campi di concentramento è un’idea coraggiosa che rischia tuttavia di cadere nella retorica banale e nel becero sentimentalismo, e di entrambi ne ho le tasche piene. Giudicheremo quando sarà il momento, per ora non posso che dire che 128 pagine e 5 euro e 50 meritano il rischio, e che i disegni di Carmine Di Giandomenico sono una garanzia di qualità almeno per il lato grafico.

10) Eden Deluxe 9 (Panini Comics)

Si sa, tutte le cose belle finiscono. Cliché. Anche quelle brutte, a dirla tutta, le quali però sembrano durare in eterno. Comunque questo è il caso di una cosa davvero bella che giunge ormai, dopo 18 mesi di pubblicazione, alla fine. Il fenomenale Eden di Hiroki Endo nella sua edizione Deluxe arriverà infatti sugli scaffali con il suo ultimo numero portando con sé la consueta dose di tristezza e felicità dovute al raggiungimento di un traguardo. Tuttavia porta con sé anche un bel po’ di curiosità: la politica Panini di ristampe in grande formato sembra funzionare e non credo che la casa editrice modenese lascerà aperto questo buco per troppo tempo, soprattutto considerando che di recente è arrivata alla fine anche la riproposta di DeathNote. Quindi si può cominciare a fare delle congetture. La fantomatica ristampa di 20th Century Boys credo dovrà aspettare che finisca Master Keaton, personalmente mi aspetto che prenderà il posto di Eden un’altra serie uscita da Manga2000. La più quotata è di certo Abara di Tsutomi Nihei visti gli annunci del Romics, che però dovrebbe essere un volume solo e quindi riproporrà il problema a breve. Di mio è un po’ che spero nelle ristampe di Dorohedoro e di MPD Psycho, se le finissero di scrivere… Magari anche Moonlight Mile… Staremo a vedere.

9) Sandman Omnibus 8 (RW Lion)

Una parte della mia anima è morta vedendo questo annuncio. Ma come? L’ultimo non doveva essere il sette? Con quello si chiudeva la serie regolare… E invece RW ha pensato bene di pubblicare un ottavo volume, che questo giro dovrebbe essere davvero l’ultimo, contenenti i vari speciali Cacciatori di Sogni e  Notti senza Fine. Insomma, di certo un apprezzabile sforzo di completezza che però arriva in un momento di vero sfinimento: per quanto belli non è che questi albi siano esattamente economici…

8) Il meraviglioso regno di Oz (Panini Comics)

Qua c’è davvero poco da aggiungere. Continua la versione aa fumetti, a cura dell’egregio Skottie Young, del ciclo del Mago di Oz. Stesso formato e stesso prezzo di sempre. Se vi piacciono i fumetti ben disegnati, così da rifarvi un po’ gli occhi, questo è un acquisto imperdibile.

26585new_storyimage0173578_full

7) Cyber Force – Rinascita (Panini Comics)

Si aggiunge un tassello al reboot della Top Cow: dopo Darkness e Witchblade ecco che arriva Cyber Force. Francamente non ne so molto della mitologia legata ad Artifacts (il crossover che ha portato al reboot) ma il buttarsi alla cieca finora ha abbastanza pagato. Per quanto Witchblade  mi convinca di meno ogni giorno che passa Darkness mi sta davvero prendendo: è coinvolgente, ben scritto e ben disegnato e, almeno per ora, la narrazione “in continuity” mi par di capire che stia lì. Comunque. Questo Cyber Force sembra anch’esso parecchio interessante più, devo ammetterlo, per il team artistico che per altro. Lo stile di Marc Silvestri mi piace davvero tanto e, su questo tipo di personaggi, riesce ad essere particolarmente convincente.  È un po’ un salto nel vuoto, comprare un volume da 12 euro solo perché è ambientato in un universo conosciuto e perché è ben disegnato, ma chissà… ho un buon presentimento.

146105_s0

cyberforce4a-web

6) La Dottrina – Integrale (Magic Press)

Bilotta-La-dottrina-2

Procediamo per punti. Quel poco che ho letto di Alessandro Bilotta mi è piaciuto il giusto, né troppo né troppo poco. In più la narrativa distopica mi ha, francamente, un po’ stufato. La trovo per alcuni versi vagamente superata, pur rimanendo un tema attualissimo. In ogni caso questo La Dottrina è ispirante non poco. Non mi aspetto di trovare chissà quale capolavoro, anzi a dirla tutta non credo ci si discosterà troppo da 1984 e V per Vendetta, ma anche in questo caso come per la posizione numero 7 ho un buon presentimento: i canoni del romanzo distopico rendono particolarmente bene in fumetto e i disegni di Carmine Di Giandomenico ben si sposano a questo tipo di racconti. Quindi chissà, magari ne uscirà qualcosa di buono.

Bene bene bene, con questo abbiamo concluso la prima parte della Top15, non mi resta che augurarvi buona giornata e buona lettura, ci vediamo presto con le prime cinque posizioni.

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...