Home » Recensioni » Carico di nostalgia con Black Rock Shooter

Carico di nostalgia con Black Rock Shooter

Salve a tutti e ben ritrovati. Spero ve la stiate passando bene nonostante il cattivo tempo. Per quanto riguarda me vi posso soltanto dire che… ho nuovamente una connessione! Banda larga! Finalmente. Sono stati i tre mesi più lunghi della mia vita. Comunque. Purtroppo questo non significherà almeno per il breve periodo la ripresa della normale programmazione su questo canale perché ho in ballo un paio di articoli grossi grossi che mi stanno tenendo abbastanza impegnato, ma è comunque bello sentirsi nuovamente parte del vasto mondo digitale. Il primo di questi due non tarderà ad arrivare, quindi non angosciatevi troppo. Ma ora bando alle ciance e partiamo con una recensione nuova di zecca. Black Rock Shooter. Si va.

Innocent_1

Partiamo dal presupposto che non conoscevo per nulla questo fumetto né nulla che lo riguardasse, francamente non l’avevo notato nemmeno su Anteprima, quindi ho potuto leggerlo senza preconcetti né aspettative particolari. Semplicemente un giorno sono entrato in fumetteria, ho visto questo nuovo albo e, sfogliatolo, ne sono rimasto ispirato. Non è che sia nulla di spaventosamente incredibile, non è né un capolavoro né un disastro totale, ma si lascia leggere e mi riporta alla mente tante cose. Quindi non farò un poema per recensire questo volume, ma butterò qua e là le mia impressioni. Magari è meglio così.

Black Rock Shooter - Innocent Soul - Black Rock Shooter - Innocent Soul Chapter 1 - 021

Concept, a grandi linee. Rock è una blackstar, una specie di ragazza demone (?) con il compito di aiutare a “passare oltre” tutte quelle anime che, per un motivo o per l’altro, non riescono a farlo da sole. Vuoi per vecchi rancori o per un forte desiderio di vita, alcune persone quando muoiono restano bloccate e creano attorno a sé mondi fittizi nei quali continuare a “vivere”. Assisteremo dunque alle avventure di Rock che, di capitolo in capitolo, libererà le anime che incontra in episodi quasi autoconclusivi. Non sono un grande fan delle serie formate da capitoli singoli che iniziano e finiscono, ma i presupposti alla base della storia di Black Rock Shooter si prestano bene a questo tipo di struttura e, comunque, non manca una sotto-trama trasversale che mi aspetto rivesta sempre più importanza col passare del tempo.

Black Rock Shooter - Innocent Soul - Black Rock Shooter - Innocent Soul Chapter 2 - 046

I disegni poi sono davvero bellini, con questo tratto molto deformed ed estremamente dinamico. Mi piace molto che sia tutto molto nero, con pochi retini a fare i colori intermedi, stile che ben si abbina alla vicenda. Il character design è ben pensato e ben riuscito dalla bellissima protagonista al suo strampalato aiutante, i rari sfondi a descrizione dell’ambiente in cui si svolgono le vicende rendono giustizia all’atmosfera e aggiungono quel poco di caratterizzazione necessaria per localizzare le vicende (più a livello semantico che fisico) lasciandole però sospese nella nebbiosa indefinitezza di un limbo infinito.

Black Rock Shooter - Innocent Soul - Black Rock Shooter - Innocent Soul Chapter 2 - 022

Ripeto, Black Rock Shooter non è certo il manga dell’anno, ma leggerlo è stato un po’ come tuffarmi in un mare di ricordi. L’atmosfera cupa e così incredibilmente gothic mi fa pensare ai bei tempi in cui D.Grey Man era ancora leggibile; la protagonista ha un qualcosa di Buuh di Go Go Heaven del grandissimo Shinichi Hiromoto (gran bel personaggio e gran bel fumetto tra l’altro). I disegni hanno molto sia dello stile del già citato Hiromoto che di Portrait de Petit Cossette, vecchio fumetto perso nel dimenticatoio con il quale questo Balck Rock Shooter condivide molte cose. E poi ancora March Story e Fuguruma Memories e Claymore. Insomma, davvero un pozzo di ricordi.

Black Rock Shooter - Innocent Soul - Black Rock Shooter - Innocent Soul Chapter 4 - 038

Tutto questo “citazionismo” sarebbe insopportabile se non fosse che Black Rock Shooter si lascia leggere senza la pretesa di essere un capolavoro. Un piccolo e tutto sommato economico (tre volumi a quattro euro e cinquanta) divertissement che intrattiene e null’altro, pescando a piene mani da numerose fonti d’ispirazione sparse in maniera nostalgica più che fastidiosa. O almeno in me ha suscitato più nostalgia che fastidio.

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

4 thoughts on “Carico di nostalgia con Black Rock Shooter

  1. Pingback: In ritardissimo… Top10 delle anteprime di febbraio | dailybaloon

  2. Pingback: Black Rockshooter – The Game, l’occasione sprecata | dailybaloon

  3. Pingback: Guanto da Forno d’Oro 2015 – Le nominations | dailybaloon

  4. Pingback: Guanto da Forno d’Oro 2015 – Miglior Scrittore e Miglior Serie | dailybaloon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...