Home » Le anteprime mese per mese » In ritardissimo… Top10 delle anteprime di febbraio

In ritardissimo… Top10 delle anteprime di febbraio

bianconiglio1È tardi, è tardi, è tardissimo! Mammamia che tardi. Tra un Guanto da Forno d’Oro e l’altro il tempo è passato inesorabile e ora mi ritrovo a inizio marzo a scrivere la classifica delle novità di febbraio. Mamma che tardi. Classifica delle novità con una novità, visto che è così incredibilmente tardi: passiamo a una più snella Top10 in modo da far prima. Vedremo poi se continuare su questo standard in modo permanente. Quindi, senza dilungarci oltre, partiamo con una rapida occhiata ai Mega e Anteprima di questo ARGHHH dello scorso mese.

Marvel Italia questo mese compie vent’anni. Venti lunghissimi anni. Quindi tanti, tantissimi auguri. Panini festeggia la ricorrenza con un trascurabile e costosissimo cofanetto pieno di variant cover celebrative, ognuna reinterpretazione di una copertina importante di questi ultimi vent’anni. Bello, ma decisamente troppo impegnativo.

Sempre parlando di copertine, ma in tutt’altro tono, queste due sono a mio avviso memorabili. Quella di Spider-Man per la sua inesorabile bruttezza e sulla quale non farò ulteriori commenti per non apparire troppo volgare, quella di Bastien Vivès per la sua pungente genialità.

Spiderman - Octopus

cosplayer di merda

E chiudiamo questo antipasto prima di buttarci sul piatto principale, la classifica, con l’immancabile Accolti Gil che annuncia una nuova serie. Di nuovo sia in volume che in spillati. Della serie “noi non impariamo mai”. Partiamo.

 10) Forever Evil (RW Lion)

10 forever evil

Ha inizio l’evento che nessuno stava aspettando. Dai che scherzo. Un po’ lo aspettavamo, anche se francamente sto facendo indigestione di eventi e crossover. Forever Evil, comunque, mi ispira abbastanza e ho evitato accuratamente di farmi degli spoiler per non rovinarmi la lettura. Vedremo cosa ne uscirà. Alla fine le testate con protagonisti i super cattivi vanno e vengono, ma di rado sono supportate da nomi del calibro di Tomasi e March, dita incrociate.

9) Assassination Classroom (Panini)

a3187Premessa d’obbligo. Il genere shonen mi ha rotto le palle. Profondamente. Ciononostante Assassination Classroom potrebbe riservare qualche sorpresa. Perché da un lato è vero che pure lui esce da Shonen Jump, ma dall’altro pare prendersi meno sul serio dei suoi colleghi. A partire dal character design fino alla trama. Gli allievi umani di un insegnante alieno che non si sa come è arrivato in una scuola terrestre devono ucciderlo prima che lui distrugga la Terra. Se il tono si manterrà sulla commedia potrebbe anche essere una lettura interessante, un buon modo per alleggerire la tensione tra un fumetto vero e un altro. (Dai che scherzo, pure gli shonen sono fumetti veri…)

8) The Wake (RW Lion)

the wakeC’è una parte della mia mente che urla per etichettare questo primo volume di The Wake come “probabile stronzata sulle sirene”. Gli elementi in effetti ci sono tutti. Base sottomarina, biologa marina, copertina con mano palmata in primo piano… Eppure i nomi coinvolti, Scott Snyder e Sean Murphy, sono sovente sinonimo di qualità. Di certo non è da comprare a scatola chiusa, ma non bisogna nemmeno darla vinta a priori a quella parte di cervello che urla “probabile stronzata sulle sirene”. Anche se urla sempre più forte.

7) Suicide Risk (Bao Publishing)

suicide riskIl tema “supereroi nel mondo reale” è un tema oramai abusato. Ci sono autori che ne fanno buon uso e altri no, ma sembra che in qualche modo la premessa “vediamo cosa succederebbe se il mondo in cui ci si prende a raggi laser in faccia fosse quello reale” dia maggiore autorialità alla narrazione. Poi di solito uno apre l’ultimo numero di The Boys e l’autorialità e le possibilità di riflessione se ne vanno prima della fine della prima frase. Ma questo è un altro discorso, forse. Suicide Risk, opera di Mike Carey e Elena Casagrande (nomi che ho sentito qua e là ma dei quali non ho letto nulla), parla proprio dii superpoteri, e di supercriminali, nella mondo reale. Riusciranno i nostri autori a non scadere nella banalità dello splatter senza ritegno? Personalmente ho abbastanza fiducia.

6) Gomaden Shutendoji (Star Comics)

gomaden coverStar Comics riesce a tornare nella nostra classifica con questo spin off della classica serie di Go Nagai Shutendoji, pubblicata a suo tempo da d/Books e quindi oramai irreperibile. Altre volte ci è stato dimostrato che prendere i lavori del maestro, soprattutto quelli dall’impianto “horror” se vogliamo definirli così, e farli reinterpretare da artisti più moderni è una mossa vincente. Speriamo lo sia anche in questo caso. Le premesse ci sono tutte.

gomaden

5) Lo Squalificato (Panini)

Mammamia quanti manga ci sono in questa classifica? Cosa sta succedendo? Lo Squalificato, che con mio grande rammarico non ha nulla a che vedere con esperimenti di genetica tra uomini e pesci, è l’adattamento a fumetti del romanzo di Osamu Dazai, adattamento realizzato dall’eccentrico talento di Usamaru Furuya. Il protagonista, Yozo, è il tipico giapponese perfetto sotto tutti i punti di vista ma la cui perfezione è soltanto la maschera che indossa in pubblico per nascondere una psiche probabilmente contorta. Non è certo un’idea nuova, anche se magari la sua notorietà nasce proprio dal suddetto romanzo, ma Lo Squalificato potrebbe nascondere delle interessanti riflessioni. Anteprima scrive “una penetrante riflessione sul rapporto tra individuo e società”, e potrebbe pure aver ragione.

4) Black Rock Shooter – The Game (Panini)

Black Rock Shooter – Innocent Soul mi sta davvero piacendo, trovate la recensione del primo volume qui ma sappiate che il secondo volume mi ha convinto molto più del primo (che già non era per nulla male). Rock è un personaggio interessante, sia graficamente che psicologicamente, che sta davvero funzionando nella sua incarnazione goth. Funzionerà anche in chiave sci-fi? Speriamo. Il character design di sicuro c’è e funziona. Se anche la trama farà la sua parte siamo a cavallo.

rock

3) Superman – L’Uomo d’Acciaio (RW Lion)

superman unchainedL’ennesima testata dedicata all’Uomo d’Acciaio? Già. Ce n’era bisogno? Probabilmente no. Ma questo nuovo antologico si becca il terzo posto per due motivi. Primo, contiene la testata originale Batman Superman così non dovrò più spiegare a tutti che l’idea di fare un film con entrambi i personaggi non è così campata per aria e, soprattutto, ha degli enormi precedenti. Poi magari il film sarà una boiata lo stesso, ma comunque sarà una boiata che non stravolgerà la continuity. E secondo, contiene Superman Unchained scritta da Scott Snyder e disegnata da Jim Lee. Due nomi che saprebbero rendere la cacca un must have, figuriamoci un personaggio solido tipo Sups.

2) Dororon Enma-Kun (Hikari)

Se non siete dei fan delle rielaborazioni e non siete rimasti per nulla soddisfatti dalla posizione numero 6, allora eccovi accontentati. Hikari, ormai immancabile in ogni Top, propone nel suo solito formato meravigliosamente bello e imponente questo inedito di Go Nagai. Non vedo motivo per non desiderarlo.

1) Annihilation (Panini)

annihilationSarà una mossa commerciale a supporto dell’imminente film, sarà quello che volete. Panini finalmente ha deciso di rendere nuovamente disponibile la prima delle saghe cosmiche moderne: l’inizio della gestione Abnett dei Guardiani della Galassia e compagnia, l’inizio di un’epica che nasce qui e terminerà, anni più tardi, su Realm of Kings e L’Ordine di Thanos. Sperando che la ristampa non si fermi con Annihilation, ma prosegua fino alle saghe più recenti, non posso che consigliarvi questa gemma che pone le basi per uno degli esempi di universo in continuity più fulgidi degli ultimi decenni.

annihilation 2

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...