Home » Il pozzo dei ricordi » Dal pozzo dei ricordi: Spirit in the Sky

Dal pozzo dei ricordi: Spirit in the Sky

Il corpo del pulcino ancora caldo diventava a poco a poco freddo e si irrigidiva sempre di più. Avevo l’impressione che le mie mani stessero assorbendo la vita di quel pulcino.

1

Salve a tutti e bentornati nuovamente ad affacciarvi al pozzo dei ricordi in cerca di storie perdute, inghiottite dallo scorrere del tempo o semplicemente lontane nella memoria. Per questa visita ripeschiamo un vecchio volume unico di Daisuke Igarashi: Spirit in the Sky, raccolta di racconti pubblicata nel 2007 da Star Comics a bordo della bella collana Storie di Kappa. Con questo volume, tra l’altro, iniziamo un piccolo viaggio nell’opera di questo particolarissimo autore attraverso i suoi lavori pubblicati in Italia, fino ad arrivare a Children of the Sea, attualmente in corso di pubblicazione grazie a Panini. È affascinante seguire un autore lungo la sua evoluzione… Ma il pozzo dei ricordi non è il luogo adatto a far complicati piani per il futuro, quanto piuttosto per fermarsi a tirare il fiato dal roboante mondo di novità che continuano a ronzarci attorno gridando sempre più forte. Un luogo dove rimirare il passato che si allontana silenzioso. Quindi cominciamo.

2

Un breve incipit a colori intitolato La divinità tutelare della terra ci introduce subito alle atmosfere e al tono generale degli altri racconti. Pur essendo piuttosto differenti uno dall’altro, l’aura di mistero che aleggia su queste prime pagine si protrarrà fino alla fine accomunando ogni storia alla successiva e dando un certo senso di compattezza alla raccolta. Il lettore si trova sin dalle primissime pagine immerso in mondi fantastici in cui avvenimenti straordinari si susseguono con la naturalezza che si confà alle fiabe, trasportato lontano dalla realtà e dalle sue logiche. Ed è proprio questo l’aspetto più affascinante di questa breve carrellata di storie: la capacità dell’autore di trascinare il lettore, con grazia ma anche con una particolare potenza espressiva, verso lidi inesplorati dominati da magia e anime indugianti, da uomini comuni e divinità.

7

Ogni storia è a modo suo malinconica, velata da un sottile strato di tristezza di quelli che, quando ci si ripensa, ti fanno sorridere con le labbra ma ti lasciano negli occhi uno sguardo triste. Eppure, o forse proprio per questo, non ci si può non affezionare alla triste sorte di Miyoko, o al povero Taro la cui forza straordinaria non può servire solamente ad uccidere, o alla storia di Tamako che sparge sabbia dal corpo nel racconto più incisivo (ma anche meno criptico) dell’albo. Si respira, nel leggere le vicende di questi personaggi a metà tra reale a fantastico, un’aria mista di mistero e normalità, di amarezza ma anche di leggerezza.

3

Una delle sequenze più evocative del volume. Cliccare per credere.

E su tutto quanto troneggia lo stile di disegno graffiante ed incisivo, ma alle volte anche leggero ed onirico, di Daisuke Igarashi che accompagna la narrazione lungo il suo cammino attraverso mondi fantastici nei quali vivono creature e personaggi straordinari. Il tratto personalissimo dell’autore si sposa perfettamente con l’atmosfera sognante ma al contempo dura e reale dei racconti centrali dell’albo, mentre si lascia andare alla pura visione nella più astratta delle storie proposte, Ancora Inverno, il cui simbolismo si snoda attraverso una sapiente gestione della griglia e un notevolissimo design. È uno stile difficile, quello di Igarashi, che potrebbe lasciare perplessi i lettori meno smaliziati ma, personalmente, lo trovo evocativo ed efficace, affascinante nel suo essere volutamente sgraziato.

6

Concludiamo quindi la nostra visita al pozzo, dato che non è il caso di indugiarvi troppo a lungo. Spirit in the Sky è uno di quegli albi che una volta letti rimangono lì, con la loro aura di mistero ad avvolgerne il ricordo. Sono sei racconti belli, incisivi e tristi ma nei quali la speranza non viene mai meno; sei racconti nei quali le stravaganze grafiche e narrative, intrecciate a dare il giusto respiro alle storie, non vogliono per forza sconvolgere il lettore quanto piuttosto guidarlo lungo sentieri fantastici ed inesplorati in cui si alternano poesia e durezza, crudeltà e bellezza. È una lettura che consiglio candidamente un po’ a chiunque voglia intraprendere questo viaggio vivendo le emozioni che ha da comunicare, come fosse un moderno libro di fiabe, senza indugiare a farsi troppe domande sulle sequenze di eventi. In fin dei conti, l’importante è più che altro l’atmosfera, il sentimento, gli sguardi e le sensazioni sospese.

5

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

3 thoughts on “Dal pozzo dei ricordi: Spirit in the Sky

  1. Pingback: Buone vacanze da Dailybaloon | dailybaloon

  2. Pingback: Dal pozzo dei ricordi: Witches | dailybaloon

  3. Pingback: Dal pozzo dei ricordi: Saru | dailybaloon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...