Home » Le anteprime mese per mese » Top10 delle anteprime di novembre

Top10 delle anteprime di novembre

Salve a tutti e ben ritrovati! Spero ve la stiate passando bene e vi stiate godendo questi ultimi giorni d’un autunno che praticamente non c’è stato. Ma d’altro canto, come direbbero in Orfani, “non ci sono più le mezze stagioni di una volta”. Dal canto mio sono oberato di cose da fare, di fumetti da leggere, di esami da preparare e di altre amenità di questo tipo. Il risultato è che a guardare le mie giornate, ultimamente, sembra di osservare un collage fatto da mille attività differenti che prendono cinque minuti qua, cinque minuti là, nella maniera meno continuativa possibile. “Ma chissenefrega di come passi le tue giornate”, direte voi. E infatti.

banner

Come ogni mese è giunto il momento di chiacchierare un poco le novità che il mercato ci propone per l’immediato futuro. Quindi bando agli slanci emotivi, almeno a quelli eccessivi, e alle ulteriori perdite di tempo e partiamo.

Noterete che ho deciso di abbandonare il layout che avevo provato per la scorsa classifica: mi sono accorto che mi convinceva assai poco, quindi ne proveremo degli altri in futuro ma per il momento torniamo al caro buon vecchio “nessun layout”.

10) Nightcrawler (Panini)

nightcrawler

Il decimo posto della classifica va a Nightcrawler, che ritorna finalmente nel mondo dei vivi dopo esser tragicamente deceduto… non mi ricordo quando. Non è nemmeno lontanamente uno dei mutanti che preferisco. Ma grazie ai testi di Chris Claremont, peraltro creatore del personaggio, merita certamente una menzione.

Ah si! Era morto durante Secondo Avvento. Almeno cedo. Mammamia, così tanto tempo fa?

9) Ghost in the Shell – Arise (Star Comics)

ghost in the shell arise 1

Ghost in the Shell è un’opera di cardinale importanza che ha di certo contribuito a definire e a fissare nell’immaginario collettivo quel sottogenere della fantascienza che comunemente chiamiamo cyberpunk. Nonostante questo devo ammettere di non essere un grande fan del brand, colpa del primo film di Mamoru Oshii che mi ha fatto cadere in disgrazia tutta la baracca.

Comunque dopo lo spin off con i disegni di Yu Kinutani, che amo alla follia e che se i suoi fumetti non venissero lasciati a metà da case editrici dal comportamento poco salubre amerei ancora di più, ecco un prequel alla serie originale intitolato Arise, trasposizione cartacea della serie animata. Ad opera di tali Junichi Fujisaku e Takumi Oyama, che francamente non ho mai sentito nominare, Arise potrebbe essere una buona occasione per dare un’altra possibilità al brand. O per scoprirlo, nel caso come me non lo conosciate a fondo.

Con i disegni ci siamo, mi piacciono proprio. Vediamo il resto...

Con i disegni ci siamo, mi piacciono proprio. Vediamo il resto…

8) Dream Police (Star Comics)

E rimaniamo in casa Star Comics con quest’albo di… J. M. Straczynski? Già, proprio lui, avete letto bene.

Quant'è anni novanta questa copertina?

Quant’è anni novanta questa copertina?

Dalla Star, che assomiglia sempre di più ad una vecchia zia che racconta più o meno sempre le stesse cose, arriva questa che francamente è una bella sorpresa. Almeno per quelli a cui Straczynski piace. Si parla di sogni, di polizia onirica e di mondi strambi. Potrebbe rivelarsi una lettura interessante e soprattutto potrebbe rappresentare una ventata di novità per quella vecchia zia che, dopo anni ed anni passati raccontarci sempre e solo di quel ragazzino con la coda da scimmia o di quell’altro fatto di gomma, magari tira fuori dalla borsetta qualcosa di nuovo.

7) Kokuhaku – Confession (Panini)

Non ho ancora avuto modo di leggere Seizon – Life, l’altro manga sempre della coppia Fukumoto-Kawaguchi pubblicato poco tempo fa da Panini. Tuttavia resto dell’idea che possa essere una lettura interessante e mi riservo di recuperarla in futuro. Questo Kokuhaku sembra un po’ più scontato, raccontando della classica situazione in cui due alpinisti bloccati in montagna ed ormai in punto di morte si confessano vicendevolmente le proprie vergogne… solo che poi la situazione migliora, non rischiano più di lasciarci le penne ed ecco che arriva l’imbarazzo.

Comunque non si può mai sapere: per quanto la storia sappia molto di già visto l’accoppiata di autori ha un certo non so che di affascinante… Certamente non un acquisto obbligato, come non lo era il suo predecessore, ma altrettanto certamente un albo da tenere d’occhio per quando le letture scarseggiano. Situazione che non capita così spesso, ultimamente, ma tant’è.

6) Elektra (Panini)

elektra 1

Di tutte le serie All New Marvel Now!, Elektra è di sicuro quella di cui mi frega meno dopo MAMMAMIA CHE DISEGNI HA?

elektra 2

Ok, della storia continua a non fregarmene un granché e il formato 112 pagine a 13 euro non incoraggia a provare e vedere come va, ma con tavole di questo livello…

elektra 3

Alle matite troviamo prima Mike del Mundo e poi Alex Sanchez, ed il risultato è spettacolare. Sento odore di Guanto da Forno d’Oro? Vedremo…

5) Gotham City Sirens (RW Lion/Planeta deAgostini)

gotham city sirens

Dei millemila spin off, storyline parallele, what if, flashback e menate varie che hanno sensibilmente contribuito alla deforestazione dell’Amazzonia durante la gestione morrisoniana di Batman, Gotham City Sirens è una di quelle a cui ripenso con più piacere. O meglio, con meno astio.

Non ho tantissimi ricordi di questo ciclo scritto da Paul Dini e Scott Lobdell, due autori che sanno il fatto loro, e illustrato almeno inizialmente dal buon Guillem March, che sa il fatto suo pure lui. Comunque, nonostante la scarsa memoria, la sensazione che mi è rimasta è positiva e dunque il ritorno delle sirene di Gotham City sugli scaffali è più che gradito. Non è certo un capolavoro, quindi non aspettatevi più di un buon intrattenimento, ma buttateci un occhio se in occasione della prima uscita stavate, legittimamente, guardando altrove.

4) Mystery Society (Bao Publishing)

mystery society 1

E dopo qualche tempo d’assenza Bao Publishing torna in classifica con Mystery Society, di Steve Niles e Fiona Staples. Sì, Fiona-Staples-quella-di-Saga. E siccome noi le siamo infinitamente grati per il suo lavoro con Saga quest’albo lo mettiamo addirittura in quarta posizione. A parte questo, avremo a che fare con un team di personaggi assortiti alla ricerca del teschio scomparso di Poe (sì, proprio quel Poe) in una vicenda forse un po’ (troppo?) alla Straordinari Gentleman.

mystery society 2

È proprio come sembra: quel robot con il cervello di Jules Verne è appena piovuto dal cielo sfondando il soffitto.

Mistero ed eccentrici indagatori dell’occulto comunque ci piacciono, e che sia una miniserie fatta e finita così è un bel valore aggiunto.

3) Batman: Amore Folle (RW Lion)

mad love 1

Il Batman della serie animata di Paul Dini e Bruce Timm. Siate onesti ed ammettete che mancava pure a voi. Non ricordo se questa storia nello specifico era già stata resa disponibile da RW, l’internet dice di sì e probabilmente è dunque la mia memoria a fare cilecca… se così fosse vuol dire che a suo tempo me l’ero persa e quindi in classifica ce la metto adesso, a debita posizione: nel podio.

Quanto mi mancava quest'estetica... Mi fa ritornare bambino.

Quanto mi mancava quest’estetica… Mi fa ritornare bambino.

Unica nota dolente, se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo, il formato: son così belli i cartonati di Batman… E invece questo, salvo annunci fallaci, pare essere brossurato.

2) Revival (Saldapress)

revival 1

Saldapress vuol dire zombie, quasi sempre. Questo lo sappiamo. Tuttavia Revival ha, almeno all’apparenza, un sapore un po’ diverso. C’è meno splatter e più atmosfera, meno Resident Evil e più… Les Revenants, forse? È certamente presto per dirlo con certezza, ma c’è qualcosa di intrigante nelle immagini che vanno a comporre le prime pagine di questa serie scritta da Tim Seeley, illustrata da Mike Norton e pubblicata in patria da Image Comics che sempre più spesso è sinonimo di qualità.

revival 3

C’è pure quello che sembra un alieno, o un fantasma, o un fantasma alieno. E poi il sottotitolo “A Rural Noir” ci piace.

revival 2

Ci piace così tanto da metterlo al secondo posto. Non primo perché quella posizione è occupata da…

1) Miracleman (Panini)

miracleman

Sua maestà Miracleman che Panini ci ripropone questa volta in volumi. Probabilmente cartonati ma i dettagli non si sanno ancora, probabilmente ad una ventina di euro ma nemmeno questo si sa ancora. E allora che si sa?

Bè, in primo luogo si sa che se non avete comprato mese per mese gli spillati non potete in nessun caso farvi scappare questa epopea scritta dal grande Autore Originale. Sapete a chi mi riferisco, non fatemi dire il suo nome che poi mi arriva un malocchio tra capo e collo. Leggere finalmente le avventure di Mike Moran è una gioia, dico davvero: capita raramente di leggere storie così, in cui si ha subito la sensazione giusta… D’altro canto, non ci si poteva aspettare di meno dal meglio della produzione del blasonato Autore Originale.

La seconda cosa che si sa è che se invece siete tra quei poveri sfigati che, come me, stanno prendendo gli spillati mese per mese… Bè, voi potete attaccarvi. Mamma che fastidio ‘sta abitudine di rieditare le cose in formato figo addirittura prima che finisca la prima stampa! Verrebbe davvero da tirar qualche cazzotto. Ma tanto noi ci caschiamo sempre quindi abbiamo poco da lamentarci… Ma le cose cambieranno! Non prenderò più edizioni del cavolo solo per poi guardare con desiderio quei bei cartonati sugli scaffali. Come dite? Ho già preso PK Gigante? Cavolocavolocavolo! Ci casco sempre.

Con questo vi saluto, invitandovi a lasciare qua sotto commenti e pensieri se ne avete voglia. Noi ci rivediamo tra qualche tempo con la nostra usuale programmazione. Partiamo da Daisuke Igarashi, che abbiamo lasciato in sospeso per troppo tempo, per poi proseguire lasciandoci trasportare da acquisti e riflessioni. E magari finalmente cominceremo a smaltire il materiale importato da Lucca, chissà…

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

2 thoughts on “Top10 delle anteprime di novembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...