Home » Le anteprime mese per mese » Top10 delle anteprime di settembre

Top10 delle anteprime di settembre

Salve a tutti e bentornati per la nostra mensile classifica delle anteprime. A settembre inizia la scuola, quindi… Se siete in età scolastica spero che ricominciare non vi stia facendo troppo male, se siete in età universitaria vi auguro che gli ultimi esami o le prime lezioni stiano andando bene. Ed ora che i convenevoli sono finiti, via con la classifica.

banchi di scuola

10) Snowpiercer (Editoriale Cosmo)

snowpiercer 1

Partiamo al volo con Snowpiercer, che questo mese Editoriale Cosmo ci propone in edizione di lusso: 256 pagine in un brossurato con alette di grande formato.

snowpiercer 2

Che dire? Di Snowpiercer ho visto il film è m’è piaciuto. Con questo treno che corre nell’inverno infinito e le sue metafore sociali, il suo immaginario post apocalittico e le sue (non troppe) botte da orbi. Poi ho comprato il fumetto per vedere com’era e, tra una cosa e l’altra, è ancora nella pila di cose da leggere. Francamente non credo quindi, per quanto il formato bonellide della precedente edizione sia un po’ quello che è, di comprare questa nuova versione (anche visto il prezzo che per Anteprima è 24.90 mentre per la pagina Facebook dei cosmonauti è 29.90, vedremo). Ve la segnalo comunque perché sono convito sia un buon prodotto, e se non l’avete già preso miniaturizzato all’italiana potrebbe (e dovrebbe) stuzzicarvi.

9) Blame! And so on (Panini Comics)

blame and so on 1

E continua la lista di proposte che fa da eco alla notizia-bomba della presenza di Nihei a Lucca. Questo giro Panini ci propone l’artbook Blame! And so on (da non confondere con Blame Academy! And so on, che è un’altra cosa) contenente una centocinquantina di illustrazioni del noto mangaka.

blame and so on 4

È un volume imponente a un prezzo imponente (30 soldi) con dentro studi preparatori per Blame! e illustrazioni varie, deliberatamente (e forse giustamente) indirizzato agli appassionati. Se invece non conoscete quest’autore… prima leggetevi Blame! e Knight of Sidonia che fate decisamente meglio.

blame and so on 2

8) Annihilator 6 (Italycomics)

annihilator 6 2

All’ottavo posto una notizia dal Mega del mese scorso che, dato che ormai m’arriva sempre più in ritardo, ho visto solo dopo aver pubblicato la vecchia classifica.

Annunciato l’ultimo volume di Annihilator, interessante miniserie di Grant Morrison e Frazer Irving di cui avevamo parlato qui, con una novità. Compreso nel prezzo (che slitta a 9 euro [che per uno spillato non son mica pochi]) ci sarà un cofanetto per raccogliere l’intera collezione (il che giustifica almeno in parte il prezzo esagerato).

Dico almeno in parte perché non sbaglia Paolo Accolti Gil, nel suo ennesimo editoriale discutibile, dicendo che alcuni lamenteranno di non poter scegliere se prendere o no il suddetto cofanetto: avranno ragione a lamentarsi. Per quanto comprenda che probabilmente era l’unico modo per proporre questa soluzione e accontentare (parzialmente) chi chiedeva la riedizione in volume (che non arriverà perché “abbiamo troppi spillati invenduti”), far scivolare l’ultimo numero dai comodi 3 euro e 50 ai nuovi 9 non è roba da poco, soprattutto visto che “è l’ultimo numero e quindi ormai te lo devi pigliare per forza [in quel posto?]”.

annihilator 6 1

Fosse stato proposto così all’inizio sarebbe stato un altro conto, uno decideva se investire o no quei soldi con molta più libertà, senza la questione del voler completare collezione e lettura. Ora, con cinque albi già negli scaffali (cinque? Personalmente sono ancora fermo al secondo, ché gli altri non li ho mai visti da nessuna parte), la manovra assomiglia tanto a un ricatto. Non eccessivamente grave, che al mondo c’è di peggio, cionondimeno…

Rimane una bella notizia, l’arrivo del finale di una serie così interessante, e merita un posto in classifica.

7) Master Keaton Remaster (Panini Comics)

master keaton remaster

Se ne parlava da tempo, di questa seconda stagione di Master Keaton, ed ora eccola qua. Personalmente non ho letto l’originale, complice un feeling sbagliato e un una ristampa uscita in un momento economicamente sbagliatissimo (almeno per me).

Questo a giustificare l’altrimenti inspiegabile settimo posto per la nuova serie di un mangaka con la m maiuscola, serie che in condizioni normali starebbe parecchio più su in classifica.

6) Deathco (Star Comics)

deathco 1

Ormai che ve lo dico a fare? L’ho ribadito anche troppo: Atsushi Kaneko spacca. Ma di brutto.

Se ancora non avete letto Soil (vincitore del Guanto da Forno d’Oro come miglior serie nuova, del quale avevamo parlato anche qui) o l’appena uscito Wet Moon (di cui parleremo tra qualche tempo)… correte a farlo. Che aspettate?

deathco 2

E a gennaio Star Comics porta in Italia pure Bambi, anni fa lasciato interrotto dalla ormai defunta Kappa Edizioni. Quanta felicità in una sola pagina di Anteprima

5) Drifter (Star Comics)

drifter 1

E rimaniamo sempre in Star Comics che, dopo Supreme Blue Rose, ci propone un’altra serie Image che tenevo d’occhio da tempo. Drifter, copertina che definire accattivante è dire poco, atmosfera sci-fi e destino dell’umanità. E soprattutto quell’alone luccicante di interessante novità che ultimamente circonda qualunque cosa sia anche solo toccata dal marchio Image Comics.

drifter 2

Non ho letto nulla di Drifter perché mi ispira già abbastanza così, anche per via del talento visivo di Nic Klein che avevamo già potuto assaporare sul non narrativamente eccezionale ma esteticamente notevole Viking.

4) Rim City (Atomico—>Radium)

rim city 1

Il progetto Atomico cambia nome in Radium per questioni credo di copyright. Pace. Quello che non cambia è la sostanza, che conferma questo progetto come uno dei più interessanti che si siano visti ultimamente in Italia. Se non sapete cos’è (vergogna!) ne avevamo parlato qui.

rim city 2

E finalmente arriva in fumetteria la versione cartacea di Rim City, frutto della collaborazione tra gli atomici e SaldaPress. Rim City è il primo fumetto atomico finanziato su Indiegogo, scritto dal Doc e disegnato dall’esordiente Daniele Orlandini, del quale per i funders sono usciti in digitale i primi due albi. Devo ancora cominciare a leggerli perché aspetto di avere per le mani il prodotto stampato, sono un nostalgico…, ma vi consiglio questo titolo ugualmente.

rim city 3

È la nascita di un progetto interessante, e a sfogliarlo si capisce che è un progetto con tanta, tanta anima. E anche solo per questo merita di essere preso in considerazione.

3) I diari del massacro (Hikari)

i diari del massacro

Ed entriamo nel podio. Al terzo posto un’altra notizia che per qualche assurdo motivo mi ero perso il mese scorso, ma è una notizia bomba quindi la ripropongo qua. Hikari, cara Hikari…

shinytaro kago

Non paga di aver già fatto l’impensabile e di aver portato a noi lettori più accaniti due opere di Shintaro Kago (nello specifico Uno scontro accidentale… di cui avevamo parlato qui e qui, e Fraction), l’editore si spinge oltre e annuncia pure un terzo volume del maestro dell’ero-guro: I diari del massacro.

Questa perseveranza supera ogni mia più rosea aspettativa e mi riempie il cuore di gioia: mai avrei pensato di leggere così tanto Shintaro Kago in così poco tempo (e nella mia lingua). E come se non bastasse è in arrivo sempre per Hikari Mime il gatto tigrato di Leiji Matsumoto.

Hikari, cara Hikari… come non amarti?

2) La ragazza d’inverno (Panini Comics)

la ragazza d'inverno 1

Alle volte capita che un autore scriva un’opera di sfolgorante bellezza. E alle volte capita che dopo quel primo capolavoro seguano storie meno interessanti, talvolta addirittura brutte (passatemi il termine). Eppure, per quanto il paragone con l’opera prima acuisca la delusione causata dalle successive, ogni volta che questo autore scriverà qualcosa di nuovo non potremo fare a meno di fiondarcisi sopra attirati dalla possibilità che il miracolo si ripeta.

l'immortale

Per me questo è il caso, tra gli altri, di Hiroaki Samura. Dopo L’Immortale, che reputo un capolavoro di quelli che se ne vedono pochi, e dopo l’altrettanto bello Il trasloco Samura ha infilato una dietro l’altra un paio di storie decisamente poco azzeccate. Mi riferisco nello specifico La carrozza dei Bloodharley, Halcyon Lunch e la raccolta di racconti Sister Generator (interessante solo a tratti).

la ragazza d'inverno 2

Eppure ogni volta che esce un nuovo albo scritto e disegnato di suo pugno non posso esimermi dal desiderarlo alla follia. Sarà che il suo stile di disegno mi piace assai, sarà che sono un nostalgico e spero che quel miracolo di cui parlavo prima si ripeta, magari sarà pure che preferisco il male noto al [potenziale] bene ignoto (in questo caso rappresentato dall’opera sconosciuta di un autore mai sentito).

la ragazza d'inverno 4

Sarà quel che volete ma non sto nella pelle. Voglio leggere La ragazza d’inverno. Titolo molto figo, peraltro. Le premesse non sono un granché, bisogna dire: Russia, thriller, la volontà di non abbandonare una casa che cela [probabilmente] un grande segreto… Però che ci volete fare. È Hiroaki Samura. Lo devo leggere.

la ragazza d'inverno 3

Poi magari non sarà nulla di straordinario… Vedremo. Ne riparleremo a lettura ultimata.

1) Descender (Bao Publishing)

descender 1

E primo posto, questo mese, per Bao che porta in Italia un’altra luccicante serie Image Comics. Novità sulla quale ho due cose da dire.

La prima. Descender parla di un bambino robot in un futuro in cui i robot sono stati banditi e condannati alla distruzione. Vi ricorda qualcosa? A me sì, ma non mi interessa. Per quanto l’idea di fondo sappia di già sentito ha comunque delle potenzialità e ho piena fiducia nei testi di Jeff Lemire, autore che ha saputo dimostrare grande talento nel passato recente. E poi gli acquerelli di Dustin Nguyen sono qualcosa di incredibile.

descender 2

La seconda. Bao ha deciso di proporre questa nuova serie albi brossurati dal formato originale (17×26) invece che in quello ridotto cui ci aveva abituato (16×24). Per quanto un po’ mi dispiaccia di non poter allineare in libreria Descender accanto a Saga, Pretty Deadly e compagnia, non posso che appoggiare su tutta la linea questa scelta. Per quanto il formato ridotto non avesse pesato particolarmente nelle serie precedenti (salvo Sex Criminals, dove si nota che c’è qualcosa che non va) la mia testa urla “grande è meglio”. E come darle torto. Soprattutto se a giovarne sono delle tavole così belle.

descender 3

E questo è tutto per questo mese, spero abbiate apprezzato e abbiate scovato delle novità interessante che solletichino il vostro appetito. In caso contrario, con tutto il ben di dio che c’è in classifica, siete proprio senza cuore. Detto ciò vi saluto. Ci rivediamo tra qualche giorno con una nuova recensione.

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

One thought on “Top10 delle anteprime di settembre

  1. Pingback: Black Science, un rocambolesco viaggio nell’Ogniverso | dailybaloon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...