Home » Le anteprime mese per mese » Top10 delle anteprime di maggio

Top10 delle anteprime di maggio

Ragazzuoli, salve a tutti e bentornati. Un po’ in ritardo (perché sto preparando un po’ di altre cose relative al mio edificante giretto all’Arf Festival) anche questo mese è giunto il momento della classifica delle novità: la rubrica più attesa del web che vi aiuta a destreggiarvi tra le mille proposte editoriali che infestano il mercato del fumetto mettendo a repentaglio l’esistenza stessa del nostro maialino salvadanaio (il mio maialino è ormai morto e sepolto causa self area dell’Arf, ma ne riparliamo).

arf 2016

Torneremo sull’Arf festival tra qualche giorno. Per adesso vi basti sapere che… è stata una giornata fantastica.

Quindi partiamo subito che qua si fa tardi.

10) Rachel Rising 7 (Bao Publishing)

rachel rising

Fun (and shaming) fact: non ho ancora mai letto nulla di Terry Moore. Per vari motivi che manco mi ricordo (ma saranno stati di certo futili) avevo ignorato sia la ristampa di Strangers in Paradise che quella di Echo. Però sono un tipo curioso e mi piace provare cose nuove (quando si parla di fumetti), così a Lucca un paio d’anni fa ho recuperato in super sconto i primi tre volumi di Rachel Rising per poi prendere il quarto ed il quinto albo poco dopo approfittando dello sconto tardo-estivo concesso da Bao. E pensavo che fosse finita lì. Mi ero pure detto “ora che ho tutti i volumi mi faccio una full immersion coi fiocchi, vi faccio vedere io cos’è il binge reading”.

E invece no. Poco dopo esce il volume 6. Mannaggia a me, devo ancora prenderlo. Ora esce il settimo che dovrebbe essere l’ultimo per davvero. Preview recita “la saga horror di Terry Moore arriva al suo capitolo conclusivo”. Se “conclusivo” vuol dire per loro la stessa cosa che vuol dire per me, è la volta buona.

9) Mad Max – Fury Road (RW Lion)

madmax fury road

Promosso con riserva l’hype per questo titolo. Se avete visto il capolavoro di George Miller (e dovete averlo visto), magari al cinema, capirete immediatamente le ragioni della promozione. Fury Road è un film sostanzialmente fenomenale. Per ambientazione (ma questo lo sapevamo già) ma soprattutto per ritmo e regia. E pure per la colonna sonora. E soprattutto per il suo essere smaccatamente e freneticamente sopra le righe, ma con un buon gusto che non ve lo sto nemmeno a dire.

fury road comic 1

Insomma, il film è fantastico. Se non l’avete visto fidatevi e andatevelo a vedere. Tipo ora. Immediatamente.

Quindi, dicevamo, l’adattamento/spin-off a fumetti e promosso. Ma con riserva. Perché onestamente se prendete Fury Road e ci togliete la colonna sonora, gli effetti visivi e sonori, se ci togliete pure George Miller… che vi resta? Bè, la bella ambientazione di certo. Ma sarà abbastanza? Magari sì. O magari no. Staremo a vedere. Speriamo che il risultato sia più “Ammirami!” che “Mediocre…”.

fury road comic 2

L’atmosfera pare esserci, va detto.

Postilla. So che sono pesante. Ma io Sean Gordon Murphy alle matite ce lo avrei visto benissimo in questo progetto.

8) Il Barone Rosso (Editoriale Cosmo)

barone rosso

Non sono un grande appassionato di storie/film/libri/fumetti di guerra. Per qualche motivo (con rare [e radiose] eccezioni) non mi prendono granché.

barone rosso

Però mi piacciono i Peanuts, ragion per cui qualsiasi cosa abbia a che fare col Barone Rosso mi intriga. Editoriale Cosmo entra dunque in classifica con quest’albo autoconclusivo a colori (abbastanza costoso, siamo attorno ai sette euro) che ci racconterà la storia dell’Asso della Prima Guerra Mondiale. Da tenere d’occhio.

7) Billy Bat 13 (RW Goen)

bily bat 13

E ci siamo. Il momento tanto atteso (e temuto) è arrivato. Dopo il tornado con conseguenti terremoto e tsunami che si sono abbattuti su GP e J-Pop qualche tempo fa (ne avevamo parlato qui) ci si stava chiedendo, con una certa insistenza, chi si sarebbe preso i titoli rimasti orfani dopo il crollo delle comunicazioni con Kodansha.

RW rompe gli indugi e, ufficializzando una notizia che già sui social si sapeva da un po’, conferma che proseguirà la pubblicazione di Billy Bat da dove GP si era fermata. Quindi si riparte tra poco con il numero 13. 3. 2. 1. Shitstorm.

Il web è impazzito. Preventivamente. La mia posizione in breve riguardo al diffuso pensiero “RW merda”. Ancora non sappiamo come sarà l’edizione, e quanto si manterrà confrontabile con quella del vecchio editore. Ancora non sappiamo quale sarà la regolarità del progetto, se ce ne sarà una (anche se peggio di prima la vedo dura). Quindi prima di valutare il merito è meglio aspettare un altro po’. Sì, anche nonostante tutte le innegabili cazzate in cui l’editore in questione è scivolato negli ultimi anni.

E a tutti quelli che nonostante tutto ancora insultano RW con convinzione, ho per voi un messaggio semplice semplice. Gente, vivete nella bambagia. Fatevi un giro indietro nel tempo quando la DC la pubblicava la Planeta, magari parzialmente in spagnolo, o quando gli arretrati Panini semplicemente non esistevano. E smettetela di insultare gente che fa del suo meglio per far bene il proprio lavoro perché, ripeto, vivete nella bambagia (in termini fumettistici, intendo). C’è differenza tra criticare e insultare. Shocking.

6) Millarworld Collection (Panini Comics)

Sapete che con Mark Millar ho un rapporto conflittuale, fatto di alti e bassi: ho apprezzato alcuni dei suoi lavori per la Marvel e pure qualcosa dei suoi creator owned. Però ho anche trovato alcune opere al limite della leggibilità…

Di certo il recente e piacevolissimo Jupiter’s Legacy, ne avevamo parlato qui, ha riacceso il mio interesse per quest’autore. E siccome Panini mi legge nella mente, ecco a voi la Millarworld Collection, collana da fumetteria che vedrà ristampate le varie opere marchiate Millarworld.

Si parte con Nemesis, American Jesus e Starlight. Potrebbe risultare una collana intrigante, ma siccome le raccolte non vengono mai da sole fatevi i vostri conti: tra questa, i robottoni di Go Nagai e Pazienza… Non ho altri reni da vendere per starci dietro.

5) Ragnarok (Editoriale Cosmo)

ragnarok

Editoriale Cosmo, ormai presenza quasi fissa di questa rubrica (o almeno dei nostri acquisti edicolosi), propone l ristampa di Ragnarok di nientepopodimeno che Walter Simonson. Formato bonellide a colori. Prezzo notevole (sempre sopra i sette euro) ma ci sta. Se il ciclo di Simonson di Thor non vi è bastato e avete ancora bisogno di divinità norrene e di cene nel Valhalla eccoci qua, questa è l’uscita che fa per voi.

Postilla. Mentre scrivo questo commento sono in treno con in cuffia Sagas degli Equilibrium (ah i bei tempi andati). Nessun albo sarebbe stato più azzeccato. Salvo magari Twilight of the Thunder God degli Amon Amarth che a questo punto ascolterò immediatamente.

4) Martha Washington (Magic Press)

martha washington

Onestamente ne so poco o niente di questa serie scritta da Frank Miller e disegnata da Dave Gibbons (credo che nessuno dei due necessiti di presentazioni). Ricordo però d’averne letto in un saggio su Miller sul quale posai gli occhi qualche tempo fa, e quel saggio la indicava come una delle 10 opere di Miller da leggere per forza.

Bene. Mi fido, che di Miller (del vecchio Miller, per lo meno) non ne abbiamo mai abbastanza.

3) Il Re Giallo (Magic Press)

king in yellow

Nuovo adattamento a fumetti di un romanzo per i tipi di Magic Press, che questa volta strappano addirittura un podio. Stiamo parlando de Il Re Giallo, romanzo di fine ‘800 di Robert W. Chambers. Chissene, direte voi. E magari avreste pure un po’ ragione: non siamo dei grandi appassionati di adattamenti, ve lo concedo.

Ma questo libro è figo un bel po’, quindi non posso che esser un po’ elettrizzato dall’arrivo della versione a fumetti. Se poi ci aggiungete pure che qui si ha molto a che fare con la prima stagione di True Detective (l’avete vista vero la prima stagione di True Detective?), checcivoletefare?, podio forzato.

2) Aiuto! (Bao Publishing)

aiuto cover

Vi ricordate di Isaak Friedl? È il giovane autore di Sottobosco che avevo intervistato qualche Lucca fa. Nel caso ve la foste persa vi consiglio di recuperare l’intervista ché ne erano uscite parecchie cose interessanti, la trovate qui.

friedl BANNER

Bene, ora che ci siamo rimessi in carreggiata, Isaak Friedl esce ora in coppia con Yi Yang con un volume targato Bao che solo a guardare le immagini apparse su Facebook si capisce che sarà imperdibile. Storia: Scoiattolo e Orso scappano dai bracconieri. Astenersi cuori troppo fragili ché prevedo ci sarà parecchio da commuoversi.

aiuto 4

Già la copertina (provvisoria) ti tira una fitta al cuore che se già stai avendo una brutta giornata non puoi che rannicchiarti in un angolo a piangere in silenzio. Però è bellissima. E questo volume lo devo avere per forza.

aiuto 5

1) Paper Girls (Bao Publishing)

paper girls 1

Se seguite questo spazio da un po’ saprete (altrimenti ve lo dico ora) che per quanto mi riguarda Brian K. Vaughan è tipo uno degli autori più cool dei nostri tempi. Sarà che dopo alcune ottime cose fatte per le major del fumetto USA (Y, The last man su tutte) la sua faccia per me è indissolubilmente legata a tutto quanto c’è di buono nel fumetto americano (mainstream) degli ultimi anni: Image e Panel Syndicate. Sarà che ogni nuovo suo lavoro brilla di una luce che me lo rende irresistibile. Sarà quel che sarà, ma rimane uno di quegli autori che mi attraggono in maniera incontrollabile. Tipo i neon per le farfalle notturne, solo che Vaughan non è elettrificato (almeno spero).

paper girls 2

E Paper Girls non fa eccezione. Ragazzine che consegnano giornali e viaggiatori del tempo. Per completare il fascino e timbrare il biglietto per il treno dell’hype bastano le poche immagini trovate senza sforzo su Google.

paper girls 3

Sono davvero molto curioso, e non vedo l’ora che esca questo primo volume (cartonato, 144 pagine [stesso formato di Descender, per capirci], 18 euro) perché, checcivoletefare, a me Vaughan piglia sempre bene.

Ah! E se non bastasse in questo numero di Preview viene annunciato anche il sesto volume di Saga. A breve ci sarà da divertirsi.

saga 6

Bene. E anche per questo mese la classifica è fatta. Se vi va fatemi sapere che ne pensate nei commenti, oppure condividete la vostra classifica, con le dieci novità che vi ispirano di più. Noi ci rivediamo tra qualche giorno, che abbiamo un sacco da raccontarci. Alla prossima!

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

 

Annunci

One thought on “Top10 delle anteprime di maggio

  1. Pingback: Top10 delle anteprime di giugno | dailybaloon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...