Home » Recensioni » Unflattening, la ricerca di una percezione superiore

Unflattening, la ricerca di una percezione superiore

Ragazzuoli, salve a tutti e bentornati. Il fumetto di oggi è quanto di meno vicino al concetto di “lettura estiva” si possa trovare sul mercato (ma mi saprò far perdonare), ma al contempo è così stravagantemente straordinario che non potevo che parlarvene. Quindi preparatevi, espandete i sensi, si parte. Oggi parliamo di Unflattening.

unflattening cover

Unflattening è, di gran lunga, il fumetto più atipico che mi sia mai capitato per le mani. Soprattutto ultimamente leggo parecchia roba stramba, per carità, ma alla fin fine si tratta sempre e comunque di opere con una certa (più o meno spiccata) componente narrativa. Che si tratti degli articolati racconti brevi di Shintaro Kago, di lavori di divulgazione scientifica o di monolitiche epopee poetiche si può sempre quantomeno intravvedere il filo della storia che avanza. Per quanto sottile.

Non in questo caso. Unflattening è la tesi di dottorato in scienze dell’educazione di Nick Sousanis, scritta e disegnata a comporre un fumetto, e già questo basta e avanza a renderlo dissimile da qualunque altra opera di letteratura disegnata, per quanto sperimentale. Fin dalle primissime pagine, quando ancora non si è ben capito dove si andrà a parare, si respira un’aria argomentativa che, in prima battuta, lascia piacevolmente spiazzati.

unflattening 4

Ma dov’è che si andrà a parare, nelle successive 150 pagine (bibliografia e note escluse)? Unflattening si apre come una sorta di racconto distopico molto evanescente. Vediamo un mondo fatto di scelte prestabilite, di umani in fila che percorrono (metaforicamente) binari visibili o meno. Un mondo privo di possibilità in cui il “what might be” è completamente rimpiazzato dal “this i show it is”.

Da questa premessa muove l’argomentazione di Sousanis tesa a dimostrare l’assoluta necessità di espandere le proprie percezioni, cambiare punto di vista, evolvere sé stessi abituandosi a vedere il mondo da una dimensione superiore. Un po’ come veniva narrato in Flatlandia, non a caso citato spesso nel corso del volume.

unflattening 1

Da una premessa quindi apparentemente narrativa ma a) funzionale come incipit per una tesi esposta in maniera sistematica e b) maschera per una velata critica/indagine sociale, l’autore prende per mano il lettore e lo conduce in un viaggio che ha dell’incredibile. Si passa dall’analisi del linguaggio alla riflessione sulle percezioni, per poi chiedersi (e rispondersi) come modificare queste ultime per raggiungere una maggior consapevolezza che non può che derivare che da una conoscenza approfondita delle stesse. In Unflattening c’è tanta filosofia del linguaggio, tanta riflessione semantico linguistica, forse ancor più sperimentazione visiva, a comporre un lavoro straordinario.

unflattening 5

Non mi dilungo ad enumerare una lista di contenuti e suggestioni, di argomentazioni e digressioni: non avrebbe senso e probabilmente non ne sarei capace. Mi limito quindi a sottolineare come, se da un lato la struttura di questo capolavoro potrebbe lasciar spiazzati (essendo appunto una dissertazione tecnico-saggistica e non un opera di narrativa in senso stretto), da ogni altro quello che il lettore si trova per le mani è un lavoro ragguardevole.

Ed è un lavoro ragguardevole non solo per l’eccezionalità della sua struttura logica o per la chiarezza del suo apparato argomentativo (o, per quanto mi riguarda, per la puntuale genialità della tesi presentata), ma anche e forse soprattutto per il modo in cui la componente espositiva si interfaccia e si mescola al disegno che la trasporta.

unflattening 3

Unflattening è un continuo fiorire di soluzioni visive tanto atipiche ed efficaci da risultare talvolta disarmanti: personalmente non mi ero mai imbattuto, in un fumetto, in una così completa e perfetta armonia tra parole e disegni che non sono qui mero supporto grafico ma diventano parte integrante del linguaggio e pertanto vettore fondamentale per la comunicazione. Il lavoro di Sousanis potrebbe essere tranquillamente un libro di testo, per la sua chiarezza, un portfolio artistico, per l’intricata bellezza delle sue tavole, e un manuale di soluzioni tecniche e sperimentazione sul linguaggio fumetto (oltre che saggio per spiegare la legittimità di tale linguaggio).

unflattening 2

Sono francamente, e positivamente, frastornato dalla lettura di questo volume che si è rivelato essere completamente differente da qualunque cosa potessi mai aspettarmi. E, al contempo, sono allibito che non ne esista un’edizione italiana [per quanto, va detto, fatico a pensare ad un editore nella cui linea editoriale Unflattening potrebbe trovare un posto sensato]. Il volume è infatti edito da Harvard University Press (micacazzi) e, per quanto scritto in un inglese chiaro e quasi sempre lineare, la barriera linguistica in primo luogo aggiunge difficoltà ad una lettura già intrinsecamente difficile ed in secondo luogo ne ostacola la diffusione, soprattutto in paesi (come il nostro) dove il livello medio d’inglese è quello che è.

unflattening 6

Nella speranza quindi di veder presto un adattamento italiano di Unflattening non posso che consigliare la lettura dell’edizione originale a chiunque mastichi abbastanza inglese da non lasciarsi spaventare: ne trarrete un’esperienza difficilmente ripetibile.

(tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari)

Annunci

2 thoughts on “Unflattening, la ricerca di una percezione superiore

  1. Pingback: Commenti un tanto al chilo, episodio 2 | dailybaloon

  2. Pingback: ERCcOMICS, fumetti digitali e scienza | dailybaloon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...