Home » About

About

Dailybaloon è in attivo ormai da tre anni (!), ed è quindi arrivato il momento di aggiornarne la presentazione visto che, come inevitabile, non è più la stessa cosa di quando è nato. E nemmeno io lo sono. Ho rimandato anche troppo a lungo.

Sono un appassionato di fumetti di 26 anni, poco più di un quarto di secolo per usare un’espressione che mette un po’ di angoscia. Mi sono laureato in astrofisica all’università di Bologna, città in cui vivo, con una tesi di cosmologia. Che giusto per capirci è una roba che assomiglia più a questa

cosmology 2

che a questa.

cosmology 1

Nello stesso modo in cui il mondo dell’università e della ricerca assomiglia più a questo

research

che a questo.

research 2

Tutto ciò per dire che non è che la mia vita siano fumetti e basta: studio, quando riesco lavoro, ascolto musica e guardo film, esco a bermi delle birre con gli amici (che esistono sul piano materiale, non li sto immaginando: ho controllato). E questo per dire che il mondo del fumetto ha ben poco a che vedere con questo

comic book nerd 2

Tre anni fa ho deciso, dopo numerosissimi tentennamenti, di provare a comunicare la mia passione per i fumetti aprendo questo blog e mantenendolo vivo. Il più possibile. Non sempre riesco a star dietro a tutto e certe volte perdo dei pezzi per strada, ma tutto sommato direi che sono soddisfatto del fatto che, dopo questo tempo (che è più di quanto avrei immaginato all’inizio), sono ancora qui a dire le mie cose su questa o quella lettura.

Il fumetto è un linguaggio straordinario, intrinsecamente difficile per il suo mescolare testo e disegno, a tratti apparentemente ancora da esplorare, con alcuni lavori che spuntano dal nulla e ti fanno pensare “ah, si può fare anche questo”. Ma al contempo è un linguaggio molto poco capito. E forse ancor meno apprezzato.

Si fa fatica a comunicare l’ovvio messaggio che, anche se ci sono i disegni e non sono solo parole in Times New Roman, il fumetto è una cosa seria. “Una cosa da grandi”, direbbero alcuni. E questo è certamente in parte dovuto a un luogo comune difficile da eradicare, a una scarsa recettività di un pubblico troppo abituato a pensare in una certa maniera, ad una forma mentis troppo comoda nell’affermare che è la sua, di letteratura, ad essere quella alta. Mentre il resto è intrattenimento per bambini troppo cresciuti.

E in parte ciò forse è dovuto anche ad un modo di porsi di noi che al mondo del fumetto ci stiamo dentro. Noi che capiamo che anche in degli occhi troppo grandi o in un paio di mutande sopra la calzamaglia può esserci della virtù, dell’arte. Forse quindi è anche un po’ colpa nostra che non sappiamo comunicare queste cose a chi ci guarda da fuori dall’alto dei suoi romanzi russi e dei suoi film freschi di Sundance Festival.

Con questo spirito, quello di cercare di comunicare che anche questo è un mondo meraviglioso, popolato da storie bellissime narrate attraverso un linguaggio straordinario, ho cominciato a scrivere Dailybaloon. Sperando d’interessare, magari pure d’informare. Sono così arrivate le prime recensioni e i primi consigli per gli acquisti e le letture, poi fattisi più strutturati.

Poi nel tempo sono successe tante cose ed è spuntata qualche intervista, che mi ha fatto conoscere persone incredibili, e poi la collaborazione con Concretabook, una pagina di critica letteraria per la quale mensilmente recensisco graphic novel. E vedremo cosa poi ci riserverà il futuro.

Sto impegnandomi al massimo delle mie possibilità per ampliare i miei orizzonti e parlarvi di quel fumetto che magari non avreste mai letto, per farvi scoprire qualcosa di insolito o anche solo per darvi un parere su questa o quell’opera che ho trovato interessante. Perché il mondo del fumetto è grande, entrarci per molti è difficile, e c’è un sacco da dire e da raccontare. Speriamo di riuscirci.

Non mi resta quindi che augurarvi, come al solito, buona lettura!

2 thoughts on “About

  1. Non ho idea di chi tu sia, sono srrivato qui per caso ma leggendo la tua presentazione ho pensato che, beh, quarantadue anni e leggo fumetti da che ho memoria e ciò che hai detto è esattamente ciò che sento. Se dovesse capitarmi di dover spiegare di nuovo a qualcuno perché leggo fumetti, se dovessi ricordarlo a me stesso, userò le tue parole.
    Cristiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...