Il mago di Oz secondo Paolo Massagli

Ragazzuoli, salve a tutti e bentornati. È il terzo venerdì del mese e questo significa… webcomic. In un certo senso.

Il fumetto di questo mese è Oz, nella sua reinterpretazione di Paolo Massagli. Conta solo a metà come webcomic (il che non riduce il suo valore, ma solo la sensatezza dell’appartenenza a questa rubrica, ma anche chissene) perché, anche se attualmente si trova (parzialmente) online qui, è un progetto che nasce cartaceo e tornerà a breve ad esserlo grazie a La piccola volante, che grazie al cielo pubblicherà l’anno prossimo la versione integrale.

oz-cover

Comunque, siccome per adesso si può leggere quasi tutto online e quindi rientra almeno in parte nei canoni di questa rubrica, BAM. Il webcomic di questo mese è Oz. Continua a leggere

ERCcOMICS, fumetti digitali e scienza

Ragazzuoli, salve a tutti e bentornati. È il terzo venerdì del mese e questo significa… webcomic. Solo che questo giro facciamo le cose in grande e non parliamo di un titolo singolo, ma di un intero progetto. Quindi preparatevi, oggi si parla di ERCcOMICS.

logo.png

Partiamo dalle basi. ERC sta per European Research Council, un organo europeo che finanzia progetti scientifici di varia natura. Se avete una vaga idea di come (non) funziona il mondo della ricerca scientifica e il termine “grant” vi è familiare avete di certo capito di cosa si sta parlando. ERCcOMICS è un progetto che mette assieme 16 scienziati e altrettanti fumettisti per realizzare dei webcomics (sempre 16) su alcuni dei progetti finanziati con fondi ERC. Continua a leggere

Headless Bliss…

Ragazzuoli, salve a tutti e bentornati per una nuova recensione di… sorpresa sorpresa… un webcomic! Standing ovation.

Era il 5 aprile quando pubblicai la recensione di Phallaina, dicendo peraltro che avrei voluto trasformare la rubrica sui fumetti digitali in un appuntamento fisso. Non so mai tenere la bocca chiusa. Bè. Guardando com’è andata potete tirare voi le somme. Però nel frattempo ho accumulato un po’ di materiale super intrigante e la voglia non mi manca, quindi… riproviamoci. Il webcomic di questo mese si intitola Headless Bliss, lo potete trovare a questo indirizzo, ed è delizioso.

headless-bliss-1

Continua a leggere

Phallaina, di balene digitali e altre meraviglie

Salve a tutti e bentornati. Con questa recensione vorrei inaugurare una nuova rubrica nella quale parleremo con un po’ più di stabilità di fumetti digitali. Non ho ancora deciso una cadenza ma vorrei che questo diventasse un appuntamento fisso, periodico, nel quale parlare di qualche titolo proveniente da quel mare vastissimo che sono i webcomic.

È un mondo che conosco poco nel quale spero poco alla volta di imparare ad orientarmi. Lo scopo di questa rubrica è proprio questo: da un lato spingere me verso nuovi orizzonti e dall’altro consigliare a voi qualche lettura alla quale potrete accedere semplicemente accendendo il computer. La frequenza di pubblicazione dipenderà anche dal vostro responso: l’idea vi intriga e vi interessano segnalazioni di questo tipo? Fatemelo sapere con un commento o una mail e mi impegnerò perché ne abbiate il più spesso possibile.

Ma non indugiamo oltre e partiamo col fumetto digitale di oggi: Phallaina.

phallaina 1

Continua a leggere

Guerra digitale, si può?

Buongiorno a tutti e bentornati su questa pagina. Oggi volevo scrivere una recensione ma, pensandoci, non ho nulla da recensire: è un po’ che sono arenato su una lettura che mi sta impegnando anima e corpo e sono un po’ a corto di materiale fresco. Quindi quale momento migliore per riprendere la nostra dissertazione sui fumetti digitali? Chi si fosse perso le parti precedenti del discorso e volesse recuperarle le può recuperare qui, qui e qui. Intanto si continua con un altro pezzo del puzzle, che pian piano sta prendendo forma e diventando abbastanza grande. Oggi parliamo di guerra, anche se in senso figurato.

console war Continua a leggere

Onestà digitale, si può?

Salve a tutti e bentornati! È un po’ che non ci vediamo, scusate l’attesa… Torniamo a parlare di fumetti digitali aggiungendo altra carne al fuoco. Come promesso oggi tocca al lato forse più scomodo della questione: in parte per le sue numerose implicazioni ed in parte perché non è un problema che si limita al solo fumetto, ma a tutto il mercato digitale nella sua vasta interezza (che ridondante scelta di parole…). Oggi parliamo di fair play.

piracy_comic_2 Continua a leggere