Analisi: Anteprima di giugno 2013 – Panini

“Festeggiamo 600 uscite de L’Uomo Ragno con l’edizione italiana di Amazing Spider-Man #700, 52 tavole con l’apice del lavoro di Dan Slott e Humberto Ramos.” La sezione Marvel di questo numero di Anteprima si apre con queste parole. L’apice del lavoro di Dan Slott e Humberto Ramos. Un totale di 8 diverse cover per celebrare… cosa? Bella domanda. Chi mi segue da più di qualche minuto ormai ben conosce la mia opinione sulla “questione Dan Slott”. Ricapitolando. Quello che Anteprima “celebra” con questo numero del ragno è la conclusione di un ciclo talmente brutto per il quale alcuni simpaticoni (che bisognerebbe trovare e ammanettare) hanno perfino minacciato di morte lo stesso Slott. Non si capisce bene se questa esuberanza di cover alternative sia per celebrare la presunta importanza del suddetto ciclo, o siano più semplicemente una festa perché è finito. Continua a leggere

Annunci

Analisi: Anteprima di maggio 2013 – Panini

Vi ricordate le analisi delle anteprime dello scorso mese? Se la risposta è no vi rinfresco la memoria dicendovi che dopo un marzo intenso e ricco di proposte interessanti aprile era arrivato con il suo carico di mediocrità. Sembra di stare su un’altalena perché questo maggio, almeno per quanto riguarda le novità Panini, si rivela essere particolarmente denso di contenuti. E a me le altalene non piacciono: mi fanno venire mal di mare. Cominciamo quindi a dare un’occhiata partendo, come sempre, dalla sezione Marvel. Continua a leggere

I nuovi Darkness e Witchblade

Premetto che non ho mai letto nulla dell’universo di Witchblade e che sono abbastanza ignorante in materia: quando ho cominciato ad interessarmi a fumetti di questo tipo eravamo già piuttosto avanti con la numerazione, anche in Italia, e parecchi numeri risultavano di difficile reperibilità. Devo ammettere, tuttavia, che questo mondo mi ha sempre affascinato così ho approfittato di questa specie di reboot (si, anche qua, sembra una dannata epidemia) per provare ad inserirmici: ho così comprato e letto i numeri uno di Witchblade e Darkness.

Come da premessa non ho la più pallida idea di come questi due volumi si colleghino alle saghe precedenti, se siano o meno coerenti con la continuity passata o se ripartano da zero. Quindi prendete le mie parole con le pinze dato che ho affrontato questi albi da completo neofita e senza farmi troppe domande. Continua a leggere