Rainbow, la tragedia di sette ragazzi

copertinaÈ da un po’ che non parliamo di manga. Cioè, a parte la recensione di Battle Royale Angels’ Border il precedente articolo su un fumetto giapponese risale al 23 agosto. Santo cielo. Se ci penso mi vengono i brividi, d’altro canto mi sono avvicinato al fumetto proprio partendo dal manga, genere al quale sono particolarmente affezionato. Eppure ultimamente il mercato pare essersi arenato al punto che le proposte interessanti sono difficili da trovare, e capitano spesso mesi in cui non solo non esce nessun “numero uno” degno di nota ma addirittura non esce proprio nulla di anche solo guardabile. Fortunatamente non è questo il caso dato che questo mese Panini si lancia in una nuova avventura atta a proporre una rosa di opere di Masasumi Kakizaki, autore quasi sconosciuto in Italia, che attualmente si compone di tre titoli: Green Blood, Hideout e soprattutto Rainbow. Nonostante la lunghezza (credo si attesti attorno ai 22 volumi) mi suggerisse di starne alla larga ho acquistato il primo volume proprio di Rainbow (non riesco mai a contenermi, mannaggia), e devo ammettere di esserne rimasto abbastanza soddisfatto. Continua a leggere

Annunci