Siegfried, la saga dei Nibelunghi secondo Alex Alice

L’Universo era appena nato, il Dio degli dei ordinava e il mondo obbediva. Odino sottomise tutte le cose alla legge della sua lancia. Tutte le cose, tranne una. In una pepita… il potere assoluto. Nulla resiste a colui che conquista la potenza dell’oro. Nessuna materia o spirito, né gli dei né Odino. Ma in cambio l’oro regna supremo sul cuore del suo padrone: chi cerca il potere dell’oro deve rinunciare all’amore. […] Quanto a Fafnir… per lui il più abile tra i fabbri realizzò con l’oro uno strumento di potere e di asservimento. Fafnir… mutò […] ma il piacere non è l’amore e Fafnir, stanco delle perversioni, si addentrò ancora più a fondo nel suo regno e finì per impazzire.

cover

Continua a leggere

Annunci